Docenti
Docenti
Andrea Valentinetti

Andrea Valentinetti

Corsi di pasticceria e di cucina

Dopo un inizio “classico”, studi alberghieri e i primi impieghi in cucina, Andrea Valentinetti vive una prima importante esperienza di pasticceria classica nel centro di Padova, un’occasione che gli conferma come la strada scelta sia quella giusta. È poi la volta del Caffè Cavour, dove conferma le sue abilità di pasticceria e inizia anche un percorso nel mondo del salato, grazie a un’importante impegno per catering e matrimoni. Andrea Valentinetti raggiunge poi un primo grande obiettivo: lavorare in un ristorante stellato Michelin. L’inizio è all’Acqua Pazza, seguono La Montecchia e Le Calandre, due capisaldi della ristorazione italiana. Qui avviene l’importante incontro con Erminio Alajmo. Poi una parentesi importante a Milano, in pasticceria da Peck prima e Cracco-Peck poi. È nel 2008, infine, che avviene l’incontro con il maestro Denis Dianin e con un progetto oltremodo stimolante: portare in pasticceria anche una ristorazione salata di assoluta qualità, sia della materia prima, sia anche della tecnica e della presentazione del piatto. Dalla collaborazione con Denis Dianin sono nati molti progetti. In primis il Ristorante della d&g patisserie, che ogni giorno propone a pranzo un menu ricercato e raffinato, senza eccedere in complessità, ma lasciando che sia la materia prima la vera protagonista. Altrettanto importante è il progetto di riportare in pasticceria l’aperitivo di qualità, scelta che ha portato nel 2014 alla vittoria del Miglior Aperitivo dell’Anno per la Guida del Gambero Rosso. Infine, la gestione della ristorazione dell’Hotel Biri di Padova e di Palazzo Viva a Kuala Lumpur.
Infine all'approdo al suo Radici, ristorante nel centro di Padova dove Andrea Valentinetti propone la sua idea di cucina.

stampa questa pagina
Invia questa pagina ad un amico
PARLA CON NOI
PARLA CON NOI
PARLA CON NOI
PARLA CON NOI
Hai necessità di altre informazioni?
Chiamaci allo 0444964300
o compila il form e
ti contatteremo quanto prima.
Copia il codice di sicurezza che segue nella casella